Picnic annuale 2011

Festa di San Michele Arcangelo organizzata, come ormai consuetudine presso la Cappella della Riparazione a PTA, dall’Associazione Culturale di Campodipietra a Montreal. Quella di quest’anno, oltre ad essere stata celebrata in unione di intenti con i compaesani al paese, è stata animata anche da un sentito spirito Patrio; i festeggiamenti di questo 7 agosto 2011 si sono svolti anche qui da noi nell’alone celebrativo dei 150 anni dell’Unità d’Italia. In ogni festa di San Michele qui a Montreal non è mai mancato il tricolore a sottolineare la nostra italianità in terra canadese; quest’anno, assieme a tante altre bandierine verdi, bianche e rosse comunque il suo sventolìo è sembrato più festoso e più significativo perché ci ha tenuti uniti non solo a Campodipietra, ma all’Italia tutta intera! Per mettere meglio in risalto questo contesto di solenne anniversario, due bersaglieri in alta uniforme hanno presenziato ai lati dell’altare durante la Santa Messa ed hanno scortato il cammino del Santo lungo lo snodo della processione. Ciliegina sulla torta, la Messa solenne, ufficiata da padre Harmel dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, è stata cantata dalla neonata «Corale San Michele» fondata dal presidente Pilla…l’ugola d’oro del nostro paese assieme al fisarmonicista Cosmo Paone; in questa sua prima esibizione la corale ha debuttato alla grande proprio con l’inno ufficiale a San Michele Arcangelo. Il tutto anche sotto lo sguardo benedicente di San Pio da Pietralcina, sotto l’egida della cui statua e nei pressi appunto della cui cappella si svolgono i festeggiamenti.

In chiave musicale la comitiva, sempre più incoraggiante la presenza giovanile, è stata allietata dal DJ Marino

Al ritmo delle sue note e grazie al tempo, che si è mantenuto bello per gran parte della giornata, il picnic all’aperto, oltre che a deliziare il palato, è stato anche un momento di armonia e di spensierate conversazioni, nonché di amichevoli incontri tra amici e compaesani con cui, magari, era da tempo che non ci si vedeva. Come sempre, è stato l’Auberge Universel a preparare il pranzo completo offerto dal Comitato e servito dallo stesso, gentil sesso in testa e in grembiule; e subito dopo c’è stato il taglio della rituale torta in onore dei «Michele e Michelina» presenti sul posto. Sfortunatamente, subito dopo la degustazione del dessert, preparato come al solito dalla pasticceria Laura, il tempo purtroppo si è imbronciato…e un improvviso temporale ha messo parecchi intervenuti sulla strada del ritorno. Stando al vangelo del giorno possiamo quasi chiamarli «uomini di poca fede» perché, passata la burrasca, si sarebbe potuto continuare la festa in lieta armonia; avremmo potuto osservare la pia pratica della Via Crucis; nonché salutare il Santo, nel tardo pomeriggio, con l’ultima preghiera in suo onore per poi tornarsene a casa con nel cuore la speranza di rifare la via pure l’anno prossimo.





Tutti i diritti riservati 2020  - Associazione Culturale Di Campodipietra A Montreal Canada
Sito realizzato da MLSC